DA UN GRANDE POTERE DERIVANO GRANDI RESPONSABILITA'


Tenere in considerazione il nostro grande potere personale prendendoci la responsabilità di esso


Computer collegato al mondo
Connessione
Credo che la mole di informazioni che ci propina oggi internet confonda e sia abbastanza deleteria.
Una cosa che, però, internet ci ha portato a vedere e metabolizzare, quasi senza rendercene conto, è il concetto di connessione.
Tutti siamo connessi da frequenze invisibili agli occhi.
L'aumento dell'informazione, che con internet si è venuto a creare, ha proposto sempre più notizie da ogni angolo del mondo, che dimostrano continuamente come ognuno di noi, ogni cosa ed essere vivente di questo pianeta, influisca sul tutto.
Il famoso "effetto farfalla" sostiene che un'azione ha ripercussioni su tutto l'ecosistema mondiale.
Questo concetto si può estendere all'universo.
Che una persona conosca o meno il complesso mondo dei computer, della fisica, dell'energia o dell'elettronica, oggi riesce a comprendere chiaramente che c'è una connessione fra tutti gli esseri umani, che va oltre il corpo fisico materiale.
In internet hanno possibilità di essere divulgati ed espressi molti più temi sociali e questo è un altro fattore importante che, secondo me, ha determinato la metabolizzazione del concetto di connessione.
Quando si comprende profondamente e consapevolmente la connessione energetica, si può comprendere e accettare senza sforzo l'idea che abbiamo le potenzialità per utilizzare la telecinesi, la guarigione e per influire sul mondo materiale, non soltanto con delle azioni pratiche e concrete, "fisiche", diciamo, ma anche col semplice pensiero, che è considerato dai fisici l'energia più potente dell'universo.

Da un grande potere derivano grandi responsabilità
"Da un grande potere derivano
grandi responsabilità."
Una frase molto interessante e molto educativa che ho letto in un fumetto da ragazzo, diceva: "da un grande potere derivano grandi responsabilità".
Era la frase che Ben, lo zio di Peter Parker ("L'uomo ragno"), diceva spesso al nipote adolescente.
Ecco, io credo che, se intesa per quello che è (quindi senza caricarsi di responsabilità eccessive, senza darsi colpe o spaventarsi o pensare che questo richieda una fatica eccessiva o che non si debba e non si possa sbagliare), questa frase insegni molto.

Forse qualcuno può non comprendere in modo profondo cosa rappresenti il grande potere personale dell'essere umano, poiché esso si estende oltre il mondo materiale.
Si può però facilmente comprendere con un pratico esempio quotidiano: porto fuori il cane e gli lascio far la cacca sul marciapiede poi vado via, io non ne saprò più nulla, ma qualcuno pesterà quella cacca senza accorgersi e si innervosirà.

Avrò contribuito a creare un problema ad una persona e ad alterarne lo stato emozionale.
Questa persona proseguirà la giornata portando una determinata energia fuori da sé, con tutte le persone che incontrerà e nelle cose che farà, fino a che non cambierà di nuovo stato energetico/psicofisico, che è comunque in continuo mutamento

Mondo materiale e mondo invisibile (livello energetico) sono sempre insieme, solo che noi non sappiamo più ascoltare quella parte di noi più percettiva, una parte che è come se cogliesse e ritrasmettesse messaggi su una frequenza più bassa.
Siamo stati abituati a guardare e ragionare separando tutto, ma aldilà e aldiqua sono coesistenti, come due lati di una medaglia.
"Ciò che è invisibile anima ciò che è visibile." (Igor Sibaldi)
Immetti un'azione egoistica, basata sull'ego, sull'io, ed ecco che oltre all'azione hai emesso un pensiero, quindi un'energia, che viene creato in te dopo una scelta vagliata con un altro pensiero.
"Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c’è un’altra via. Questa non è filosofia. Questa è fisica." (Albert Einstein)

Foto di un germoglio
Potenza della creazione
Per una nota legge fisica: l'energia non si crea né si distrugge.
L'energia si può solo trasformare.
L'opinione che mi sono fatto è che noi trasformiamo energia in un pensiero, che può diventare un'energia più fine e nobile o più grezza e povera. Abbiamo la possibilità di trasformare il pensiero in un comportamento che farà scorrere attraverso di noi e fuori da noi un'energia potente e pulita o potente e sporca.
"Semina un pensiero e raccoglierai un’azione, semina un’azione e raccoglierai un’abitudine, semina un’abitudine e raccoglierai un carattere, semina un carattere e raccoglierai un destino." (Anonimo)
Vedo l'essere umano come un'antenna energetica, un conduttore e amplificatore di energia.
Il libero arbitrio, la scelta, è, per me, il potere più grande, poiché decide come faremo fluire, in noi e fuori da noi, quell'energia.
Ecco il potere da cui derivano grandi responsabilità.
"Chi siamo noi? Non produttori, consumatori o elettori, ma un miracolo irripetibile di coscienza momento per momento." (Antonio Giacchetti)
Consapevolezza
Consapevolezza
A questo punto del discorso si può comprendere, andando più a fondo, l'importanza della consapevolezza, della coscienza.
L'importanza nel dare una risposta negativa o affermativa, l'importanza di scegliere consapevolmente come trattare sé stessi e gli altri, l'importanza della qualità del pensiero, l'importanza della conoscenza dei propri valori e della loro messa in pratica, l'importanza della coerenza, dell'integrità morale, l'importanza della scelta su ciò che vogliamo continuare a immettere nel mondo che ci circonda attraverso: gesti, comunicazione e pensiero.
L'importanza del considerare il tutto un'unica cosa fatta di tante parti diverse, non migliori o peggiori di altre, ma, togliendo il giudizio, semplicemente DIVERSE.
"Solo l'ignorante vede più cose là dove ce ne è una." (Alce Nero)
L'importanza della responsabilità di regalarsi la vita migliore possibile e di conseguenza farlo con tutte le forme di vita che ci circondano, l'importanza di astenersi dalla violenza, dal causare sofferenza, l'importanza del rispetto di tutti gli esseri viventi che fanno parte di questo viaggio.
L'importanza del distaccamento dall'io (ego).
L'importanza dell'autodisciplina.

Tu che tipo di trasmettitore vuoi essere?

Martin Luther King
Martin Luther King
"La questione non è se saremo degli estremisti, ma quale tipo di estremisti saremo." (Martin Luther King)

03/10/2016 - Andrea Cusati

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie anticipatamente del commento che ti sentirai di lasciare. Un abbraccio.