TEMPO DI VIVERE

Racconto il mio nuovo trasferimento, si spera definitivo :-)


Foto che mi ritrae con l'aiuto di Matteo a fare una buca per piantare un melograno
Buca per piantare il nostro
primo melograno.
E' quasi un mese che non aggiorno il blog e chiedo scusa a tutti per questo.
Sapevo che sarebbe stata dura mettere insieme la gestione dei rapporti col gruppo, la sistemazione del casale, l'inizio della programmazione di future attività, del web e dell'organizzazione delle varie aree, ma non pensavo tanto.
Si è presi dalla mattina alla sera e si arriva dopo cena che non si ha neanche la forza di leggere un libro o scrivere grandi cose in Rete.
A volte, guardando la mole di lavoro ancora da fare e ripensando alle cose fatte sembra di non aver fatto nulla, di aver ciondolato, invece non ci si ferma davvero quasi mai.

COS'E' IL PROGETTO "TEMPO DI VIVERE"?


Foto che ritrae papà e figlia (Ermanno, 41 anni e Isotta, 2 anni)
Ermanno e Isotta.
Tempo di Vivere, o TdV, è un progetto unico in Italia, è un'associazione no profit che si prefigge l'obbiettivo di aiutare l'individuo nella sua crescita personale affinché l'essere umano sia in grado di costruire presente e futuro intorno a sé stesso e ai suoi simili nella propria unica e irripetibile meraviglia.
Katia, una mia compagna di viaggio, lo ha definito uno sgabello a tre gambe, se ne manca una lo sgabello cade.
La crescita personale è una sorta di evoluzione interiore che ognuno di noi può fare se vuole e non è altro che un migliorarsi, in maniera mirata e quindi più celere, su piani meno materiali di quello che spesso il sistema ci spinge a fare e vedere.
Le tre gambe dello sgabello sono quello che io definisco generalmente "corpo, anima e cervello".
Cioè, se io trovo più possibile un equilibrio e un'armonia fra mente, corpo e spirito riuscirò senz'altro a vivermi sempre meglio la vita e a raggiungere sempre più consapevolmente il mio benessere e quindi gli obbiettivi che mi prefiggo.
Foto che ritrae madre e figlia (Gabriella, 60 anni e Katia, 41 anni)
Gabriella e Katia.
Senza comprendere ed imparare ad utilizzare dei metodi per fare questo, siamo come barche in balia delle onde che fanno fronte ai problemi giornalieri per stare a galla, ma senza sapere dove vogliono andare.
Diventare padroni di sé stessi e della propria vita è veramente tanta roba.
Per aiutare chi lo vorrà ad imparare e assimilare tutto questo dobbiamo innanzitutto saperlo fare noi in noi stessi tutti i giorni e stare bene più possibile noi in primis.
Così abbiamo affittato un casale, sognato per parecchi anni, qui sulle colline modenesi di Marano sul Panaro, dove dominiamo la parte emiliana dell'Emilia Romagna.


Foto del nostro casale
Il casale di Tempo di Vivere!

COS'E' UN METODO?


Foto che ritrae Gabriella con Isotta
Gabriella e Isotta.
Una ricetta per una pietanza è un metodo, per allacciarci le scarpe, mangiare, guidare un'auto, lavarci i denti abbiamo imparato dei metodi.  
Per ciò che vogliamo fare qui nel casale di TdV di metodi ne insegneremo tanti, ne utilizziamo tanti e tanti ne vogliamo imparare noi stessi.
Chiaramente una vita non basta, non tutto interessa a tutti e non è possibile arrivare a sapere tutto di tutto, ci sono tantissime filosofie di vita e metodi in circolazione, proprio per questo ci avvarremo di molti esperti in vari settori e seguiremo la nostra linea di pensiero cercando e proponendo ciò che ci sembra più immediato possibile, più stabile e che dia reali possibilità di apprendere un metodo di cambiamento efficace che da subito chiunque possa portare nella sua vita per comprendere che essere umano siamo, cosa vogliamo, sapere che possiamo cambiare tutti insieme questa società che ha tanto bisogno di riscoprirsi e ritrovarsi, prima di tutto nell'amore verso sé stessi e poi verso chi ci circonda.
Il tutto faremo il possibile per condividerlo a prezzi etici rispetto tante altre realtà simili.

CI SARANNO CORSI PER TUTTI I GUSTI E BISOGNI


Foto che ritrae Isotta sdraiata a pancia in giù su nonno Antonio (58 anni) che stanno sdraiati sull'amaca
Isotta e Antonio.
Faremo corsi di un week-end o più, oppure corsi di una o più settimane nei periodi estivi ed invernali.
I corsi potranno essere vissuti qui o anche attraverso dei webinar che stiamo preparando su internet, se una persona è troppo lontana e non riesce a venirci a trovare.
I corsi che proporremo saranno utili a chi gestisce gruppi di lavoro in aziende, a genitori che vogliono metodi efficaci per la guida educativa dei propri figli, alle persone che vogliono star bene con sé stesse, a chi vorrà imparare a utilizzare discipline olistiche che lo aiutino a centrarsi sulla propria essenza trovando il silenzio in sé, a chi è interessato a metodi di agricoltura naturali che vanno oltre il biologico e mirino al recupero del suolo, alle persone interessate a imparare la decrescita e a farsi autoproduzione naturale e casalinga di prodotti che usiamo tutti i giorni, ai bambini che vogliono fare giochi creativi, a ragazzi e bambini che vogliono un metodo efficace per lo studio e che vogliono costruire e sperimentare.

A CHE PUNTO SIAMO?


Foto che ritrae Antonio intento a creare
Lavoro di Concetta!
Stiamo sistemando lo stabile per ospitare in modo dignitoso sempre più persone per i campi di lavoro di questi giorni e per gli ospiti futuri cui presto apriremo le porte.
Stiamo progettando spazi comuni didattici e laboratori. Stiamo muovendoci sul web per farci conoscere e contattare i vari esperti per corsi e condivisione di esperienze per costruire il posto nel migliore dei modi.
Ci stiamo organizzando per cominciare nei prossimi mesi a proporre qualcosa di interessante e valido e magari per fare una vera e propria inaugurazione del casale di TdV con chi vorrà venirci a trovare.

COME LA STO VIVENDO

Le difficoltà sono tante e anche se ti prepari psicologicamente a questo finché non lo vivi non lo comprendi mai appieno.
Più vado avanti nella vita e più vivo questo progetto più mi rendo conto di come sia importante il lavoro interiore su sé stessi prima di ogni altra cosa.
Se tu sei forte dentro te e sai dove vuoi andare arriverai dove vuoi, altrimenti sarà durissima e con molta probabilità scapperai davanti ai problemi.
L'Andrea di due-tre anni fa probabilmente non sarebbe qui e anche se ci fosse stato sarebbe già sul punto di scappare terrorizzato.
Mi sento a volte spaventato, mi sento a volte inadeguato, mi sento a volte invaso, mi sento a volte arrabbiato e invisibile, ma non mi sento solo e so che c'è anche tanto di bello in me e fuori da me.
Sono in una delle poche volte nella mia vita fino ad ora in cui mi sento realizzato, mi sento vivo, mi sento libero, mi sento fiducioso, mi sento una fucina di idee e mi sento concreto, mi sento spesso autentico e fragile nella mia sensibilità, ma anche forte nel mostrarla e accettarla con amore e senza vergogna.
Dalle ceneri di Andrea sta nascendo un portento che continuo a scoprire meravigliandomi ogni giorno e con accanto altre persone consapevoli della loro meraviglia e fragilità mi sento non più solo e finalmente a casa!


Pietro (7 anni) e Isotta sull'amaca
Pietro e Isotta.

PER INFO ULTERIORI E PER VENIRCI A TROVARE


Alba dal casale
Alba dal casale.
- Sito di Tempo di Vivere

- Pagina Facebook di TdV

- Per info su prezzi, prenotazioni, giorni e orari su campi di lavoro, visite del posto ed eventuali corsi contattare Katia Prati al numero 3290218941 oppure via mail a katiaprati@gmail.com oppure su Facebook https://www.facebook.com/katia.prati1?fref=ts

          

                   Scritto da Andrea Cusati mercoledì, 27 agosto, 2014


COPYRIGHT: quest'opera (testi, foto e video) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. Questo vuol dire che siete liberi di pubblicare e diffonderne i contenuti a patto che citiate la fonte originale. Qualunque uso dell'opera diverso da quanto espresso dall'autore è considerato violazione dei diritti d'autore. Grazie.

2 commenti:

  1. Faccio il tifo per te.

    Il tuo impegno e la tua perseveranza meritavano un porto da cui ripartire.

    Saluta Antonio e stringi la mano ai tuoi compagni di viaggio.

    Ciao Maurizio

    RispondiElimina

Grazie anticipatamente del commento che ti sentirai di lasciare. Un abbraccio.