MENTE LEGGERA

Racconto di una sera di strana estate.


E' incredibile come quel sorso di birra in più a volte mi renda più lucido e presente, centrato sul qui ed ora.
Vado sul balcone e butto lo sguardo all'orizzonte.
Distese di campi e vigneti sotto un cielo grigio.
Una bionda e giovane mamma porta a spasso un grosso cane bianco mentre il figlioletto la invita a cogliere dei fiori assieme a lui.
Scorgo una ragazza che abita qualche piano sotto di me correre col suo cagnolino al guinzaglio poco più in là.
Piano piano spariscono alla mia vista e poco dopo un ciclista sbuca da una macchia di alberi che costeggiano la ciclabile sfrecciando lontano dalla mia vista.
Un intrecciarsi di vite, di momenti, di destini.
Peppino, il mio gatto, vuole giocare e miagola a me nel suo linguaggio felino. Stropiccio lui e il suo pelo sulla pancia mentre lui impazzisce di tenera gioia.
Pieno di tutto questo mi si bagnano gli occhi.
I pensieri si rincorrono nella mia testa, senza affanno.
Penso a quando avrò un figlio da accudire, crescere e con cui giocare.
Penso alla nuova casa in cui a breve mi trasferirò.
Penso al mio futuro personale e al futuro che condividerò con Elena.
Penso che vorrei qualche amico in più vicino e che vorrei tanto poter frequentare un caro amico che ho ritrovato da poco, gli eventi della vita ci hanno allontanati negli anni ma forse è finalmente la volta buona di vivere e godersi quest'amicizia davvero.
Potrei bere un sorso in più della birra che sto sorseggiando su questo balcone che sembra al centro del mondo, ma questo anestetizzerebbe la mia mente rendendomi allegro e privo di pensieri.
Sto così.
Sto bene così, aspettando la mia dolce e sorridente mogliettina per gustare insieme a lei la nostra serata e la cena che le ho preparato.


             Scritto da Andrea Cusati nella prima metà di maggio 2013


COPYRIGHT: quest'opera (testi, foto e video) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. Questo vuol dire che siete liberi di pubblicare e diffonderne i contenuti a patto che citiate la fonte originale. Qualunque uso dell'opera diverso da quanto espresso dall'autore è considerato violazione dei diritti d'autore. Grazie.

2 commenti:

  1. Bravo Andrea.
    E' nel sapere aprezzare la semplicità delle cose "vere" che sta in fondo il sentimento detto amore.

    Un quieto fine giornata sereno. E' una serenità che sai regalere chi ti legge ed una sensazione di sintonia per l'atmosfera si è diffusa in me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maurizio.
      Bellissimo commento.
      Grazie davvero, mi ci voleva proprio.
      Un abbraccio.
      Spero quest'estate di riuscire a passare da voi a salutarti.

      Elimina

Grazie anticipatamente del commento che ti sentirai di lasciare. Un abbraccio.